.
Annunci online

elmagnifico
LEARNIN' TO LIVE.....
musica
26 novembre 2010
Morning Dance
Molti hanno preconcetti riguardo il jazz, c'è chi non lo ascolta perchè dice che è freddo, non comunicativo, c'è chi lo ritiene una cosa estremamente personale e soggettiva, chi invece dice di non riuscire ad apprezzare pezzi non cantati...
Quante ne ho sentite, quante ne ho dovute sentire...
Il jazz è  uno stile di vita, non di musica, lo si ritrova in tutto ciò che ci circonda, ogni cosa è jazz dal canto suo.
Jazz è la bellezza che si erge sovrana talvolta in angoli bui o in sensazioni che non immagineresti mai di provare...
Jazz è la vita, che è fatta di mille sonorità spesso discordanti ma che formano un tutt'uno difficile da spiegare in altro modo o altra forma.
Il jazz è forse il genere musicale che sta alla base di qualsiasi altro genere moderno, sta alla base del rock sicuramente, del soul , del funk, e che lo dico a fare...del metal.
Il jazz ha talmente tante sfumature che imbrigliarlo in definizioni si rischierebbe sempre comunque di non considerarne alcune. Tutti prima o poi fanno jazz... chi non ha mai tamburellato con la penna sul tavolo un ritmo nella sua testa che forse sembrava una canzone, ma che non seguiva perfettamente le note o i tempi??
Quello è jazz, il suono non era gradevolissimo, ma con l'orecchio e la tecnica si riesce ad avere risultati mostruosi!
E lo dico da non suonatore! Si, io non suono assolutamente, sono una frana a suonare e a cantare, ma ascolto musica ogni momento della mia vita, sono convinto di avere una piccola radiolina in tasca ed in ogni momento ciccia fuori una canzone che resta in testa.
Ascoltare poi la musica è davvero per me l'unica fonte di vita, so che può sembrare blasfemo o dissacrante o da pazzo, ma davvero il passare il mio tempo ad ascoltare canzoni è qualcosa che mi riesce a scimunire, la mia ragazza mi deve vietare youtube a volte perchè da un pezzo passo all'altro subito... non riesco a stare fermo, viaggio...cerco, scopro, ascolto.
Passo le nottate intere ad ascoltare musica, dal pop al rock al funk al soul al jazz, perfino la classica (anche se devo dir la verità non ne sono un gran cultore, perchè sicuramente non mi ci sono mai avvicinato con costanza), e stanotte è il turno degli SpyroGyra.( linkati su wikipedia)
Gruppo fusion che adoro... mi permette di viaggiare sulle note delle loro canzoni come pochi altri.
Mi è appena venuto in mente che devo farmi un cd in auto, così lo faccio ascoltare un po' agli altri, e ne approfitto per ascoltarli un po' anche io.
E a conclusione di tutto, voglio augurarvi un ottima giornata, con un bel risveglio, e quale miglior risveglio della stupenda: Morning Dance?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Musica Spyro Gyra Morning Dance Jazz

permalink | inviato da elmagnifico il 26/11/2010 alle 1:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
POLITICA
24 novembre 2010
Elezioni?
Cade il governo, non cade il governo, cade la destra, cade la sinistra sembra una filastrocca...
Oggi non si parla di altro in Tv, Futuro e libertà che si è distaccato dal Pdl facendo vacillare la maggioranza che nel frattempo è corsa ai ripari rinsaldando il legame con la lega e aprendo uno spiraglio all'udc. che precedentemente aveva proposto un governo di armistizio( una sorta di Berlusconi Bis Reimpastato). In tutto questo bailamme c'è Bersani che propone la riforma del sistema elettorale alla francese con sbarramento alla tedesca... Fini che chiede una dimissione del capo dei ministri, anche scendendo a patti con San Silvio, e accettando un governo in mano a Tremonti, che gentilmente rifiuta l'offerta. Bocchino inizia a mettere le mani avanti per le future eventuali elezioni, minacciando Berlusconi di non poter usare il simbolo del pdl perchè sarebbe il simbolo non di San Silvio, ma di Silvio e Gianfranco, che ora l'ha tradito. Il sindaco di Terzigno entra in causa e sostiene che il simbolo l'ha disegnato lui, e donato personalmente a Sua maestà Silvio Berlusconi. Il governo perde un altro pezzo quando la Carfagna si dimette perchè nel suo operato contro la legalità viene intralciata da presenze inquietanti in parlamento che hanno varie condanne per collaborazioni in associazione mafiosa (Vedi on.Cosentino), e di tutta reazione la Mussolini si indigna, e si sbatte per le offese ricevute dalla soubrette ministro. La Mussolini non ci sta e si difende da una Carfagna che la chiama Vaiassa e "per scena" bacia sulla bocca Cosentino in aula di parlamento. Il disastro di Pompei non può essere prevenuto...ma un ministero della Cultura che non fa nulla, è più di un disastro annunciato...ma non si può dimettere perché già siamo a corto di personale lì nel consiglio, poi ci si dimette per responsabilità nel crollo di un monumento che per secoli ha rappresentato una meta ambitissima per turisti e visitatori delle antiche città devastate dall'eruzione....ma effettivamente con la Cultura non si mangia, (Cit. Tremonti) effettivamente il turismo e l'indotto da esso portato non ci porta nulla nelle tasche... già...
allora sapete che vi dico? Sapete Come la penso?( Ogni nome è un link...sbizzarritevi a cercarli)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica verdone sfogo caricature

permalink | inviato da elmagnifico il 24/11/2010 alle 1:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
23 novembre 2010
Vieni Via con me
Oggi ho visto un'altra puntata del tanto discusso programma "vieni Via con me" di Fazio e Saviano.
Non nascondo che mi mancava davvero guardare la tv, non sono un appassionato della tv, non sono uno di quelli che ci vive, odio le serie televisive e tanto più i reality o talent... Insomma sono un pessimo affare per qualsiasi palinsesto televisivo.
Però una cosa è certa, mantenere la mia attenzione viva per oltre un ora, vuol dire tanto, vuol dire che le cose che sono state dette, le sentivo davvero, le sentivo tutte e sentivo che è il caso che qualcuno le dicesse.
Si, perchè quando una cosa è risaputa tendiamo a dimenticare, tendiamo a rimuovere dal primo posto dei nostri pensieri e lasciamo lì nelle "cose 'e niente" come ha ricordato stasera lo stesso scrittore campano.
Vorrei tanto dirgli che apprezza davvero tutto quello che fa, anzi, sono davvero felice che qualcuno si prenda la briga di scrivere e dire tutto ciò che lui dice. E' necessario che qualcuno alzi la voce, che qualcosa cambi, non un semplice rimpasto, non un semplice volemose bene.... servirebbe una presa di coscienza. Solo che siamo codardi, siamo figli di una società in poltrona che si gode lo sfacelo delle istituzioni e della propria dignità pensando di poter cambiare canale ad un certo punto e non esiste più.
Ascoltavo al tg3 stamane l'intervista a Paolo Ferrero, riguardo la fondazione di una Federazione della Sinistra,e sinceramente mi auguravo che le sue parole non rimangano solo all'interno di quel convegno. Io sono tendenzialmente di destra, ma quello che mi interessa è più di ogni altra cosa il bene del mio paese. E' sotto scacco da parte di un sistema che non permette assolutamente di cambiare le cose, lo sappiamo noi, lo sanno loro, e lo sanno tutti. Questo forse è l'unico problema serio, il cambiamento.
Forse (eufemismo) non si vuole davvero cambiare, forse le tanto decantate riforme necessarie sono comunque troppo lontane nei tempi e nella forma da quelle che i normali cittadini si auspicano.
..e se tornassimo al principio, se tornassimo a non votare più nessuno??
immaginatevi una classe politica che parla solo con sè stessa ed il popolo che fa tutt'altro... la vedete come ipotesi, io non tanto....
La realtà è che mi sono stufato, mi sono davvero stufato di questa situazione di stallo, vorrei essere parte di un sistema che produce e porta verso qualcosa di costruttivo, piuttosto che essere l'ennesimo che si arrangia per campare in un sistema che premia solo chi raggiunto un certo scranno, si adagia e non fa nulla per la collettività.
Metto un pezzo del programma, spero che riscaldi qualche cuore malato di indifferenza...

radio
22 novembre 2010
Cordialmente 2010
rincasando in auto mi è capitato di ascoltare la puntata di Cordialmente 2010, programma che va in onda su radio deejay condotto da Linus e dal gruppo Elio e le Storie Tese.
Subito sono scoppiato a ridere ascoltando tutto ciò che dicevano, ma c'è una battuta che assolutamente non potevo non scrivere, perchè trovo che sia eccezionale.
Rocco Tanica è un personaggio meraviglioso, e ha detto :


"in effetti l'ossigeno e l'idrogeno fanno acqua da tutte le parti..."

se ci pensate è geniale, normale che mi faccia ridere una battuta così bella e semplice, mi divertono le freddure e le battute di spirito, e quindi adoro questo genere di comicità, enormemente più intelligente di quella spicciola stupida dei comici volgari....
Quindi mi sono iniziato a domandare cosa sia la comicità, l'arte di far ridere non è una cosa semplice, è una vera e propria arte. Come ogni arte ha mille sfaccettature, mille modi di far ridere ma sicuramente non esiste un modo universale di farlo.
Esempio lampante Monty Python, un gruppo di geni della comicità surreale inglese, che qui ha avuto pochissimi fans. La maggior parte del popolino non li conosce eppure sono loro che hanno dettato moltissime delle regole che poi hanno condizionato il mondo della comicità.


vi linko un video e ditemi se non ho ragione.




permalink | inviato da elmagnifico il 22/11/2010 alle 0:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
20 novembre 2010
Lettera a te.
Ciao, sono qui a scriverti e forse so che in realtà sto scrivendo a me stesso.
Ti scrivo perchè so che l'immagine che ho di te è l'unica che a questo mondo mi dà un ricordo piacevole, l'unica che davvero mi porta avanti.
Mi sento un po' solo, mi sento solo senza te, senza qualcuno che come te mi voleva bene incondizionatamente, e che qualsiasi cosa facessi, dicessi o pensassi era sempre pronto a darmi conforto.
A volte non si riesce a capire cosa vuol dire perdere una persona, ed è vero. Io ho perso te e non so se mai troverò qualcuno che potrà darmi almeno anche solo un pezzo di quanto tu abbia dato a me. E' inverosimile che tu sia l'unico mio punto debole, l'unica cosa che mi riesce a fare stare male, eppure quando ero lì ero forte, dovevo esserlo, dovevo essere come tu avresti voluto che io fossi. Ma dentro sapevi come stavo, sapevi cosa sentivo, sapevi quanto tuttora mi sento solo senza te. Si, in effetti è uno sfogo, è un momento in cui tutto il mondo può anche andarsene altrove, non mi interessa. L'unica cosa che mi interessa è che voglio parlare con te, voglio poterti riabbracciare ancora una volta come facevo tanto tempo fa, quando ero forse il tuo nipote preferito. Non lo dico per vantarmi, non lo dico perchè mi confronto con gli altri, ma so che per me avevi sentimenti diversi. Ero io che potevo fare cose che tanti altri non potevano fare, ero io che ti stavo vicino, ero io che mi preoccupavo di qualsiasi cosa, e che giocava con te. Si non te la prendere a male, sai benissimo che le mie parole anche se suonano in in senso, si riferiscono a tutt'altro.
Sai che io stravedevo per te, sai che io sono stato sempre legato a te, e un tuo sorriso era per me una ragione per una giornata intera. Quanti bei ricordi legati a te, si, legatissimi a te.
So che la nonna in questo momento si sentirà gelosa, e dirà "Con tutto quello che ho fatto per lui..." si, ha ragione, devo a lei molto, forse più di quanto effettivamente non sappia.
Però non so perchè tu mi sei sempre stato più vicino, era facile capire ciò che pensavi per me, e lo stesso spesso lo era per te. Incredibile come in una persona possano esserci solo qualità, cioè, solo cose positive. Eri forse l'unica persona di cui non ho mai visto la medaglia negativa, ma mi consola sapere che non sono l'unico a pensarla così. Mi manchi nonno, mi manchi tanto, non so se questo te l'ho detto mai, non so se questo potrai mai sentirlo, non penso questo riuscirai anche solo a leggerlo, ma si, mi manchi tanto. E non sono le feste comandate a farmi ricordare che mi manchi, sono le piccole cose, i miei piccoli ricordi che spesso coinvolgono te. Sei un pezzo della mia vita, sei stato per me un padre, un nonno e anche di più. Non so cosa mi spinga a scrivere queste parole a te, forse so che da te posso aspettarmi comprensione, so che posso aspettarmi amore incondizionato e so che comunque vada, qualsiasi cosa ti dica, tu sarai sempre lì ad ascoltarmi, a guardarmi con quegli occhi vispi e il sorriso negli occhi che contraddistingueva ogni nostro momento.
Forse non sono mai riuscito a dirtelo per intero, forse non sono mai riuscito a fartelo capire, ma tutto ciò che sento ogni giorno di dirti può sintetizzarsi in un GRAZIE, un grazie sincero , di cuore, per tutto ciò che sei stato per me, per le emozioni che mi hai dato e per il magnifico ricordo in cui mi rifugio quando ho bisogno di qualcuno che mi stia accanto, come forse in questo momento. Grazie nonno, mi hai dato la cosa più bella che una persona possa donare, amore. Spero che qualcosa di quello che mi hai dato un giorno io riesca a darlo a qualcuno, riesca ad essere per qualcuno così come tu lo sei stato per me.
Ti voglio bene. Mi manchi tanto, e non smetterò mai di dirtelo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Nonno

permalink | inviato da elmagnifico il 20/11/2010 alle 18:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
13 febbraio 2010
...e il tempo crea gli eroi
Ancora una volta mi ritrovo con i pensieri del mitico Vasco, so che molti continuano a storcere il naso, so che troppi si fermano all'apparenza, ma questo cantautore di Zocca, è davvero parte di me.
Ascoltate per una volta questa canzone, o soltanto il testo, soffermatevi su ciò che dice...vedrete come davvero sia potente e davvero attuale. Ma non era qui che volevo arrivare....
Come al solito disconnesso e sconclusionato, mi  ritrovo a scrivere due righe mentre in testa ho una guerra.
Rituffandomi qui ho rivisto pensieri che erano miei di un anno fa preciso.
Sono sempre io, ma non sono più io, sono l'ennesima nuova maschera di me stesso.
Dove andrò, che strada prenderò?
Posso solo dire che Il tempo crea gli eroi, col tempo impariamo a crescere e ad affrontare la vita nella maniera giusta.
Ma non è così...è tutto un mistero, la realtà è vero che supera l'immaginazione. Due mesi fa non avrei minimamente detto che sarei stato qui a scrivere questi pensieri con questo stato d'animo e sicuramente con una situazione lavorativa simile. Tutto è in cambiamento, tutto muta, come disse Eraclito: "Panta Rei.." e io mi sento proprio in questo divenire e fluire incessante!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Eroi Vasco

permalink | inviato da elmagnifico il 13/2/2010 alle 20:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
21 marzo 2009
forse è il caso di tornare...

It's a mystery to me
we have a greed
with which we have agreed

You think you have to want

more than you need
until you have it all you won't be free

Society, you're a crazy breed
I hope you're not lonely without me

When you want more than you have
you think you need
and when you think more than you want
your thoughts begin to bleed

I think I need to find a bigger place
'cos when you have more than you think
you need more space

Society, you're a crazy breed
I hope you're not lonely without me

Society, crazy and deep
I hope you're not lonely without me

There's those thinking more or less less is more
but if less is more how you're keeping score?
Means for every point you make
your level drops
kinda like it's starting from the top
you can't do that...

Society, you're a crazy breed
I hope you're not lonely without me
Society, crazy and deep

I hope you're not lonely without me

Society, have mercy on me
I hope you're not angry if I disagree
Society, crazy and deep
I hope you're not lonely without me


o forse no.....

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Eddie Vedder Society Into Wild

permalink | inviato da elmagnifico il 21/3/2009 alle 0:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
10 febbraio 2009
La bellezza della mimosa
Oggi mi è capitata una cosa che mi ha fatto riflettere, come al solito.
In effetti basta poco per farmi fermare a pensare, sarà un vizio dovuto alla mancanza di materia grigia, ma ogni volta che mi metto a pensare, la mia mente divaga  divaga e divaga senza mai fermarsi..
Beh, oggi andando al lavoro, mi è capitato di vedere un albero di mimose in fiore, uno di quelli che non ti aspetti, giri l'angolo ed è un'esplosione di giallo e colore!
Com'è bello vedere una cosa bella dopo ore di brutture quotidiane, mi fermo a guardare, e chi mi accompagna mi guarda, e mi dice : "Che bella! ...peccato che duri solo un paio di settimane!" e la mia risposta è stata ancora più fredda, lapidaria, "Meno male che dura solo due settimane...."
Non pensate a male, sapete bene che non sono un menagramo, solo che in quell'istante mi è passato per la mente che se una cosa è bella, la si apprezza di più quando la sua bellezza è effimera, quando la si può godere poco o per poco... non sto parlando con doppi sensi o riferendomi a situazioni particolari, anche se sono convinto il discorso possa essere portato avanti in molti altri ambiti, mi sono focalizzato sulla bellezza del singolo momento, della fugacità di un attimo, un gesto, un secondo un'istante.. ecco, la felicità non è un  fine a cui si tende in lontananza, perché sono convinto che la felicità sia fatta di attimi, e quegli attimi non sono neanche programmabili, vengono, e tu o te li godi appieno, oppure li hai persi.... ti sei lasciato sfuggire l'occasione di provare un attimo di felicità... non so cosa mi stia prendendo, non so cosa mi porti a pensare questo, ma forse sono stufo di programmare una vita che vita non è, e mi piacerebbe vivere di attimi piccoli come quello in cui mi ero incantato a guardare le mimose, perché la bellezza è un qualcosa che non si può spiegare a parole, si sente dentro e si vive...
Spero di essere pronto a sentire ancora questa sensazione, che altro non è che uno spicchio di felicità!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mimose pensieri felicità

permalink | inviato da elmagnifico il 10/2/2009 alle 1:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
26 gennaio 2009
S'i Fosse Foco....
S'i' fosse foco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;

S'i' fosse papa, sarei allor giocondo,
ché tutt'i cristiani imbrigherei;
s'i' fosse 'mperator, sa che farei?
a tutti tagliarei lo capo a tondo.

S'i' fosse morte, andarei a mi' padre;
s'i' fosse vita, fuggirei da lui:
similemente faria da mi' madre,

S'i' fosse Cecco, com'i' sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le vecchie e laide lasserei altrui.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cecco Angiolieri S'i Fosse Foco Arderei

permalink | inviato da elmagnifico il 26/1/2009 alle 1:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
25 gennaio 2009
Brava
Ti sei accorta di me quasi per caso
Quasi per caso hai deciso poi di commettere un piccolo peccato
e quando sei riuscita a farmi cadere
con la tua logica di calze nere
ti sei voluta prender gioco di me..
...ti sei voluta divertire!!!...

Ed hai voluto vedere fino a che punto potevi arrivare
fino a che punto mi potevi umiliare
fino a che punto mi avresti potuto anche cambiare
E sei riuscita a farmi credere che tu fossi pulita,
mentre in realtà giocavi solamente..
...spero che ti sia divertita!!!...

Certo è un peccato però sai, allora ero puro,
allora forse avrei potuto anche amarti davvero..
...e adesso invece non ci credo più
non credo più a niente
e la mia vita non la arrischio più....
(e stai tranquillo che non rischio più)
per nessuno e per niente!!!!

...certo eri brava però tu sai
a fare l'amore... eh!...
..sembravi nata per farlo..
..lo ricordo bene..
..lo ricordo bene..
..lo ricordo bene..................


Quanti mi piace Vasco, lo adoro, mi dà una carica incredibile... e chi dice che non lo sopporta è perchè non si è mai soffermato ad ascoltarlo ad occhi chiusi..e si nasconde dietro la maschera della moralità "Drogato Coglione..." insomma gle ne hanno dette tante... ma a me fa davvero ancora emozionare! e forse posso azzardare a dire che i suoi primi pezzi sono la sua produzione migliore...
ascoltate questa canzone e poi ditemi che non è così....

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Brava Vasco Rossi

permalink | inviato da elmagnifico il 25/1/2009 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte